parigi-hanami-fiori
Alla scoperta di Parigi,  Senza categoria,  Tesori & segreti in città,  Viaggiare

Hanami a Parigi: i luoghi più belli per ammirarlo

La città di Parigi, con i suoi splendidi polmoni verdi, è in grado di rendere felice ogni amante della natura che si rispetto, nonostante il suo cemento e la sua modernità. Tra i mesi di marzo e maggio i protagonisti delle fioriture sono i ciliegi, che con le loro sfumature di rosa rendono possibile anche a Parigi la tradizione dell’hanami, parola giapponese ormai sinonimo dell’ammirare il fiore di ciliegio. Se il Giappone è troppo lontano e per certi versi ancora inaccessibile, l’hanami può essere pienamente celebrato nella bella Parigi, senza il bisogno di un cambio di un fuso orario.

Come tutti i parigini, anche a me piace concedermi lunghe passeggiate nella natura al primo sole, per fare il pieno di aria pulita, vitamina D e buon umore. Peccato che a Parigi il meteo sia talmente incerto da non poter fare mai completo affidamento sulla primavera. Tuttavia tra temperature miti, sole tiepido e vento leggero, la bella stagione sembra davvero essere la regina del 2022, almeno per il momento. Per scaramanzia, preferisco non cantar vittoria troppo presto!

Quali sono i tre luoghi migliori per godersi l’hanami a Parigi?

3. Jardin des Tuileries

Jardins des Tuileries in primavera

Al terzo posto troviamo il Jardin des Tuileries, piccolo polmone verde urbano situato tra place de la Concorde e il Museo del Louvre. Anche se nel cuore della capitale francese, questo gioiello della natura ha un pizzico di italianità in sé, dal momento che si deve la sua creazione a Caterina de’ Medici. Oggi è uno dei luoghi preferiti dei parigini per il passeggio, il relax, lo sport e, appunto, l‘hanami.

Sui suoi 25 ettari, il Jardin des Tuileries di Parigi presenta infatti diversi bei ciliegi, ricchi di fiori e a prova di scatto. Ma vi consiglio di andarci molto molto presto: al primo sole il giardino è preso d’assalto e rischiate di non trovare neppure un pezzetto di prato libero!

2. Parc de Sceaux

parc-sceaux-parigi
Parc de Sceaux

Se Parigi intra-muros è davvero bellissima, la sua banlieu (periferia) non è da meno, soprattutto a livello di bellezze naturali. Situato a circa 15 km da Parigi, ha un’estensione di ben 118 ettari e vanta anche un castello omonimo, sede del Museo della Ile-de-France.

A partire dal mese di marzo, diventa un vero e proprio must dell’hanami a Parigi, nonché meta di fotografi, appassionati, influencers o aspiranti tali. Al Parc de Sceaux, personalmente, non ho mai avuto molta fortuna in tema di fioritura di ciliegi: ogni volta pioveva tantissimo e ritrovavo gli alberi di sakura tutti spampanati!

1. Jardin des Plantes

hanami-fiori-parigi

Primo in classifica, campioni indiscusso dell’hanami a Parigi è il Jardin de Plantes, ampio 28 ettari e principale orto botanico di Francia. Situato nel cuore della capitale, nel 5° arrondissement, il Jardin des Plantes è anche luogo di cultura, in quanto uno dei sette dipartimenti del Museo di Storia Naturale e sede, tra l’altro, del Museo di Mineralogia e della Grande Galérie de l’Evolution.

Ciò che fa del Jardin des Plantes il luogo prediletto per l’hanami a Parigi è la presenza del suo grande ciliegio giapponese, il più grande di tutta Parigi. Alto fino ad 8 metri e ampio fino a 12, il ciliegio del Jardin des Plantes vanta inoltre di una posizione esclusiva, che permette di ammirarlo in ogni sua angolazione.

Se anche voi come me amate i fiori e in particolare l’hanami, siete ancora in tempo per godervi questo spettacolo della natura a Parigi. In attesa, si spera, di un prossimo viaggio in Giappone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.